Problema di utilizzo elevato della CPU conhost.exe risolto nell'ultima build di Windows 10

  • Antony Lyons
  • 0
  • 2892
  • 128

Microsoft ha rilasciato la nuova build 15019 per Windows 10 Preview la scorsa settimana. Oltre ad alcune delle nuove funzionalità offerte dalla nuova build, risolve anche alcuni dei problemi noti che erano presenti nelle precedenti build di anteprima.

Uno dei problemi che gli utenti segnalano da tempo è il problema per cui l'utilizzo del prompt dei comandi con determinati caratteri ha causato il file processo conhost.exe usare molta CPU. A causa dell'elevato utilizzo della CPU, alcuni addetti ai lavori che hanno riscontrato questo problema non sono stati in grado di utilizzare normalmente i propri computer.

Fortunatamente, con l'ultima build di anteprima 15019 per Windows 10, Microsoft ha risolto questo fastidioso problema. Ecco cosa ha detto la società sul problema nel post dell'annuncio della build:

Abbiamo risolto un problema per cui l'utilizzo del prompt dei comandi con determinati caratteri poteva comportare in modo imprevisto conhost.exe l'utilizzo di molta CPU.

Sebbene Microsoft assicuri agli utenti che il problema è stato risolto, non abbiamo dettagli al riguardo. Quindi, non sappiamo cosa sia stato fatto esattamente. Ma se il problema è davvero risolto, dopotutto non importa. Il programma Windows Insider consiste nel trovare e risolvere i problemi nel sistema al fine di aiutare Microsoft a fornire il prodotto più stabile possibile (in questo caso Creators Update).

Se hai già installato la nuova build, facci sapere nei commenti se ha risolto il problema del prompt dei comandi.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti e utili dal mondo della tecnologia
Suggerimenti pratici, articoli più recenti e ultime notizie per migliorare la tua vita tecnologica. Sentiti come se fossi tuo nel mondo della tecnologia moderna