Come correggere lo sfarfallio dello schermo dopo l'aggiornamento a Fall Creators Update

  • Peter Sutton
  • 0
  • 3010
  • 394

Il tanto atteso Windows 10 Fall Creators Update è finalmente arrivato e vedremo se soddisferà le aspettative. Proprio come il suo predecessore, l'aggiornamento Redstone 3 porta miglioramenti probabilmente mediocri e molti problemi.

Uno dei problemi più delicati in cui ci imbattiamo è un insolito sfarfallio dello schermo. È emerso immediatamente dopo l'aggiornamento, quindi è sicuro dire che Fall Creators Update è la colpa.

Per risolvere questo problema, abbiamo compilato un elenco di possibili soluzioni e le abbiamo curate per te. Se lo schermo sfarfalla o si comporta in modo insolito in qualsiasi altro modo, prendi in considerazione i passaggi seguenti.

Come correggere lo sfarfallio dello schermo in Windows 10 Fall Creators Update

  1. Controlla i driver della GPU
  2. Disinstalla l'antivirus di terze parti
  3. Modifica la frequenza di aggiornamento del display
  4. Aggiorna il BIOS
  5. Ripristina questo PC

Soluzione 1: controlla i driver della GPU

Quando si tratta di problemi relativi allo schermo, dovresti prima puntare il dito sui driver della GPU. Il più delle volte, il principale colpevole di sfarfallio, balbettii, cali di risoluzione, improvvisi schermi neri e altre angosce non così gradite sono driver difettosi o inadatti. E sembra che sia una tendenza per ogni nuova versione di Windows causare qualche tipo di problema provocato dall'incompatibilità per quanto riguarda i driver.

Quindi, le tue ulteriori azioni sono semplici: controlla i driver> disinstalla il driver generico> installa il driver ufficiale> toccati sulla spalla e divertiti con Fall Creators Update senza lo sfarfallio dello schermo. Se questo sembra qualcosa di troppo da gestire da solo, assicurati di seguire le istruzioni seguenti:

  1. stampa Tasto Windows + I per far emergere il impostazioni app.
  2. Clicca sul Aggiornamento e sicurezza sezione.
  3. Scegliere Recupero dal riquadro di sinistra.
  4. Clicca sul "Riavvia ora"Pulsante.
  5. Scegliere Risolvi i problemi dall'ambiente di ripristino di Windows.
  6. Clic Opzioni avanzate.
  7. Selezionare Impostazioni di avvio e poi Ricomincia.
  8. stampa 5 per consentire l'avvio del PC Modalità provvisoria con rete.
  9. Ora, fai clic con il pulsante destro del mouse sul file Inizio pulsante e aprire Gestore dispositivi.
  10. Navigare verso Schede video.
  11. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul tuo file GPU dispositivo e disinstallalo.
  12. Riavvia il tuo PC.

Se ciò non bastasse e continui a riscontrare problemi, assicurati di accedere a uno di questi siti Web, a seconda del modello della GPU, e scarica il driver ufficiale fornito dal produttore.

  • AMD / ATI
  • NVidia
  • Intel

Tieni presente che tutti i driver devono essere aggiornati affinché il tuo PC funzioni correttamente. Per evitare danni al PC installando versioni di driver errate, suggeriamo di aggiornare automaticamente i driver utilizzando Strumento di aggiornamento dei driver di Tweakbit.

Questo strumento è approvato da Microsoft e Norton Antivirus. Dopo diversi test, il nostro team ha concluso che questa è la migliore soluzione automatizzata. Ecco una guida rapida su come farlo.

    1. Scarica e installa TweakBit Driver Updater
    2. Una volta installato, il programma inizierà automaticamente la scansione del PC alla ricerca di driver obsoleti. Driver Updater verificherà le versioni dei driver installati rispetto al database cloud delle ultime versioni e consiglierà gli aggiornamenti appropriati. Tutto quello che devi fare è attendere il completamento della scansione.
    3. Al termine della scansione, si ottiene un rapporto su tutti i driver problematici rilevati sul PC. Rivedi l'elenco e verifica se desideri aggiornare ogni driver individualmente o tutto in una volta. Per aggiornare un driver alla volta, fare clic sul collegamento "Aggiorna driver" accanto al nome del driver. Oppure fai semplicemente clic sul pulsante "Aggiorna tutto" in basso per installare automaticamente tutti gli aggiornamenti consigliati.

      Nota: Alcuni driver devono essere installati in più passaggi, quindi dovrai premere più volte il pulsante "Aggiorna" finché tutti i suoi componenti non saranno installati.

Disclaimer: alcune funzionalità di questo strumento non sono gratuite.


Soluzione 2: disinstallare l'antivirus di terze parti

Questa è una soluzione a lungo termine, ma anche le cose più strane sono accadute in Windows 10, quindi vale la pena provarlo. La faida tra Windows 10 e soluzioni antivirus di terze parti è ben nota.

Può causare molti problemi, soprattutto con l'introduzione di Windows Defender utilizzabile e non marginalizzato. Il possibile conflitto potrebbe influire sulle prestazioni complessive e causare vari problemi.

Per questo motivo, ti consigliamo di disinstallare l'antivirus e cercare le modifiche. Se sei ancora bloccato con l'irritante sfarfallio dello schermo, puoi sempre installare di nuovo l'antivirus preferito. Segui le istruzioni seguenti per eliminare temporaneamente l'antivirus:

  1. Nel Windows Search bar, tipo Controllo e aperto Pannello di controllo.
  2. Scegliere Visualizzazione per categorie.
  3. Selezionare Disinstallare un programma.
  4. Individua il tuo antivirus nell'elenco, fai clic destro su di esso e seleziona Disinstalla.
  5. Dopo che l'antivirus è stato rimosso, riavvia il PC e cerca le modifiche.

Inoltre, alcune soluzioni antivirus sono più resistenti alla disinstallazione, quindi potrebbe essere necessario avviare in modalità provvisoria e rimuoverle in questo modo.

  • LEGGI ANCHE: Ecco i migliori programmi antivirus per Windows 10 secondo i test

Soluzione 3: ricontrolla la frequenza di aggiornamento del display

Ora, stiamo ancora vagando in terreni "non probabili", ma la frequenza di aggiornamento, come le altre impostazioni di sistema, può essere interrotta dall'ultimo aggiornamento di Windows.

Con problemi come questo tutto è possibile, quindi è opportuno confermare che la frequenza di aggiornamento è impostata a 60Hz. Non ci vorrà molto del tuo tempo e potrebbe anche aiutarti.

Ecco una spiegazione passo passo:

  1. Fare clic con il tasto destro sul desktop e aprire Impostazioni di visualizzazione dal menu contestuale.
  2. Vai in fondo e apri Visualizza le proprietà dell'adattatore.
  3. Nella scheda Monitor, conferma che il file Frequenza di aggiornamento dello schermo è impostato su 60Hz.
  4. Conferma le modifiche.
  • LEGGI ANCHE: Windows 10 ora consente agli utenti di monitorare le prestazioni della GPU

Soluzione 4: aggiorna il BIOS

Passare avanti e indietro da Windows 10 ai suoi predecessori è solitamente un'operazione semplice e pulita. Tuttavia, occasionalmente il BIOS può rappresentare un ostacolo e creare molti problemi.

In questo caso, se hai eseguito l'aggiornamento da Windows 7 o 8 a Windows 10 e stai utilizzando una scheda madre precedente, il vecchio firmware UEFI / BIOS potrebbe non essere sufficiente.

Di conseguenza, il firmware non completamente funzionante che è incompatibile con Windows 10 può influire ulteriormente sulla GPU e questo crea una serie di problemi difficili da affrontare.

Quindi, quello che devi fare è aggiornare il tuo BIOS e, si spera, risolvere tutti i problemi dello schermo in questo modo. Tuttavia, l'aggiornamento del BIOS non è esattamente semplice o, meglio, può avere conseguenze fatali.

Pertanto, ti consigliamo di cercare la tua scheda madre e informarti in dettaglio sulle versioni del BIOS disponibili e sulla procedura di aggiornamento. Abbiamo un ottimo articolo sull'aggiornamento del BIOS (lampeggiante), quindi assicurati di controllarlo qui.


Soluzione 5: reimposta questo PC

Infine, se nessuna delle soluzioni precedentemente elencate ha funzionato per te, non preoccuparti, non cederemo ancora. Si sta girando per ripristinare le opzioni come ultima risorsa. Oppure l'opzione "Ripristina questo PC" che è la più completa quando si tratta di risolvere i problemi. È in qualche modo analogo alla procedura di reinstallazione pulita, ma la differenza principale sta nel fatto che ti consente di conservare app e file.

Se non sei sicuro delle opzioni di ripristino, assicurati di seguire attentamente queste istruzioni:

  1. Usa il tasto Windows + I per aprire impostazioni.
  2. Scegliere Aggiornamento e sicurezza.
  3. Selezionare Recupero dal riquadro di sinistra.
  4. Sotto il 'Ripristina questo PC'opzione, fare clic su Iniziare.
  5. Scegli se vuoi conserva i tuoi file o cancella tutto.
  6. Clic Il prossimo e poi Ripristina.
  7. La procedura è un po 'lunga ma alla fine ripristinerà il tuo PC ai valori di fabbrica.

Questa è probabilmente la soluzione più adatta per gli utenti che hanno eseguito l'aggiornamento a Windows 10 anziché eseguire una reinstallazione pulita. Nel caso in cui non sia possibile avviare il processo di ripristino, consultare questa guida alla risoluzione dei problemi per risolvere il problema.

Dovrebbe bastare. Se hai domande, suggerimenti o eventualmente una o due soluzioni alternative, condividili con noi nella sezione commenti qui sotto.

ARTICOLI CORRELATI CHE DEVI CONTROLLARE:

  • Elenco di computer compatibili con Windows 10 Fall Creators Update
  • Come risolvere i problemi di installazione di Windows 10 Fall Creators Update
  • Scarica Windows 10 Fall Creators Update KB4043961 per migliorare la sicurezza
  • Windows 10 fix



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti e utili dal mondo della tecnologia
Suggerimenti pratici, articoli più recenti e ultime notizie per migliorare la tua vita tecnologica. Sentiti come se fossi tuo nel mondo della tecnologia moderna