Come spostare i file di backup di Windows 7 su un'altra unità

  • Lester McBride
  • 0
  • 1272
  • 36

Microsoft non supporta più Windows 7 e, a causa di ciò, molti utenti stanno ora accedendo a Windows 10.

Ovviamente, l'unica cosa più complicata del processo di aggiornamento stesso è il trasferimento dei vecchi dati da Windows 7 al nuovo sistema operativo.

Fortunatamente, ci sono tantissimi metodi che puoi usare per migrare in sicurezza i tuoi dati. Inoltre, molti di questi metodi ruotano attorno a te utilizzando un file di backup dell'immagine di Windows 7.

Tuttavia, questi file tendono ad essere molto più grandi, quindi spostarli su altre unità può essere importante. Questo è specialmente il caso se non c'è molto spazio di archiviazione per andare in giro.

Questo è esattamente il motivo per cui abbiamo creato questa guida passo passo su come trasferire i file di backup di Windows 7 su unità diverse, mantenendole comunque funzionali.

Come sposto i file di backup di Windows 7 su un'altra unità?

Fortunatamente, spostare i file di backup di Windows è semplicemente una questione di copiare e incollare i file da una directory all'altra. L'unico problema è che mentre questo metodo può essere semplice, ci sono alcune regole che dovresti seguire se vuoi che i file siano anche funzionali:

Puoi spostare le tue immagini ovunque tu voglia. Tuttavia, per eseguire il ripristino da essi, la cartella WindowsImageBackup deve essere spostata nella radice di un'unità.

Questo di solito ha un aspetto simile a questo:

  • J: \ WindowsImageBackup

Come puoi vedere, i file WindowsImageBackup sono disponibili non appena apri l'unità esterna e non vengono memorizzati in nessun'altra cartella o sottocartella.


Trovi questa soluzione troppo complicata? Ottieni un programma che lo renderà più facile!


Un bel regalo che dovresti sapere è come puoi manipolare la tendenza di Windows a sovrascrivere i file di backup. Ad esempio, sai che ogni volta che crei un nuovo backup di Windows in una directory, qualsiasi backup già presente verrà sovrascritto con i nuovi dati.

È possibile evitare questo problema creando i file di backup, quindi spostandoli in sottocartelle etichettate correttamente. Puoi persino includere documenti di testo nelle sottocartelle per rendere ancora più facile identificare di che backup si tratta esattamente.

Ogni volta che è necessario eseguire il ripristino, è sufficiente prendere i file di backup dalla sottocartella e rimetterli nella directory principale dell'unità.

Conclusione

Come puoi vedere, fintanto che segui una semplice regola, non c'è molto da spostare i file di backup di Windows 7 tra unità diverse. In effetti, è possibile archiviare diversi backup contemporaneamente proprio a causa di questa limitazione chiave.

Hai trovato questo articolo utile? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto.

ARTICOLI CORRELATI CHE DEVI CONTROLLARE:

  • FIX: il Wi-Fi mostra un accesso limitato in Windows 7
  • Come utilizzare Windows 7 per sempre e non eseguire mai l'aggiornamento a Windows 10
  • Come risolvere i problemi del desktop esteso in Windows 7
  • backup
  • Windows 7



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti e utili dal mondo della tecnologia
Suggerimenti pratici, articoli più recenti e ultime notizie per migliorare la tua vita tecnologica. Sentiti come se fossi tuo nel mondo della tecnologia moderna