aggiustare

La versione precedente di Windows 10 non si ripristina? Ecco cosa fare

La versione precedente di Windows 10 non si ripristina? Ecco cosa fare

Il backup dei dati e il ripristino nel disperato bisogno è sempre stata una caratteristica importante della piattaforma Windows. Tuttavia, l'ingerenza di Microsoft in queste opzioni ha reso le cose molto più complicate. L'impossibilità di ripristinare la versione precedente di file o directory dai punti di ripristino ha reso le cose molto più difficili per gli utenti.

Per questo motivo, abbiamo deciso di fare un po 'di luce sulla questione e di fornire alcune soluzioni (e soluzioni alternative). Assicurati di controllarli di seguito.

Impossibile ripristinare la versione precedente in Windows 10? Ecco cosa fare

  1. Assicurati che la Cronologia file sia abilitata
  2. Controlla i servizi associati
  3. Crea un backup
  4. Utilizza un software di terze parti

1: assicurati che la cronologia dei file sia abilitata

Per caricare, accedere e ripristinare le versioni precedenti dei file su Windows 10, è necessario abilitare questa opzione nelle Impostazioni di sistema. Ovviamente, avrai bisogno di un dispositivo esterno o di un percorso di rete per eseguire il backup dei tuoi dati. Dopodiché, collega il supporto esterno, fai clic con il pulsante destro del mouse sul file o sulla cartella che desideri ispezionare e scegli Proprietà> Versioni precedenti.

Puoi anche utilizzare i backup per ripristinare le versioni precedenti, ma il controllo delle versioni (varie versioni di un singolo file) non sarà disponibile. Rimarrai bloccato con un'unica versione.

Ecco come abilitare la cronologia dei file:

  1. Premi il tasto Windows + I per aprire impostazioni.
  2. Scegliere Aggiornamento e sicurezza.
  3. Selezionare Backup dal riquadro di sinistra.
  4. Collega un'unità esterna e fai clic su Aggiungi un disco.
  5. Scegli l'unità dal menu a discesa.
  6. Clicca su Più opzioni per selezionare la pianificazione del backup e le cartelle di cui si desidera eseguire il backup.

2: controlla i servizi associati

Se sei riuscito a ottenere il protocollo Cronologia file attivo e funzionante ma non viene ancora fornito, ti consigliamo di controllare i punti di ripristino. Ci sono due servizi che dovrebbero interessarti in questa materia. Due servizi a cui devi prestare attenzione sono "Volume Shadow Copy" e "Windows Software Shadow Copy". Basta digitare Servizi nella barra di ricerca e aprire Servizi. Una volta lì, vai ai servizi sopra menzionati e assicurati che siano abilitati.

Ovviamente, prima di navigare in Servizi, assicurati di controllare che la protezione del sistema corrente sia abilitata. Ecco dove trovarlo:

  1. genere Creare nella barra di ricerca di Windows e apri "Crea punto di ripristino"Dall'elenco dei risultati.
  2. Scegli il partizione di sistema e fare clic Configura.
  3. Abilitare Protezione del sistema.
  4. D'ora in poi, dovresti essere in grado di ripristinare i file interessati nel caso in cui vengano eliminati o danneggiati ripristinando il sistema da un punto di ripristino.

3: crea un backup

Con Windows 10, Microsoft ha abbandonato alcune vecchie funzionalità basate sul backup che erano piuttosto utili. Fortunatamente, ha mantenuto la possibilità di eseguire il backup di tutto su un'unità locale. Questo modo di preservare i dati con cautela può richiedere molto spazio di archiviazione. Ma, se questo non ti infastidisce, puoi utilizzare questa funzione per eseguire il backup e successivamente ripristinare i file con piuttosto facilità.

Ecco come creare un backup completo di tutti i tuoi oggetti digitali in Windows 10:

  1. Premi il tasto Windows + I per aprire impostazioni.
  2. Scegliere Aggiornamento e sicurezza.
  3. Selezionare Backup dal riquadro di sinistra.
  4. Clicca sul "Vai a Backup e ripristino (Windows 7)"Ed eseguire il backup dei dati su una partizione dati.

4: utilizza un software di terze parti

Infine, stiamo vivendo nell'era del cloud, dove lo spazio di archiviazione può essere ampliato e accessibile da qualsiasi luogo. Sono disponibili molti servizi che è possibile utilizzare per eseguire il backup dei file più importanti. Alcuni sono per le aziende e altri, come OneDrive, Google Drive o Dropbox, dovrebbero essere sufficienti per mantenere i file più importanti al sicuro.

E, quando si tratta di interagire con file locali senza cloud, consigliamo ShadowExplorer. Questa applicazione può leggere dai punti di ripristino e consentirti di accedere a iterazioni precedenti di file e cartelle. Puoi scaricare questa ingegnosa utility, qui.

Dovrebbe bastare. Nel caso tu abbia ancora bisogno di alcune informazioni extra o hai qualcosa da aggiungere, sentiti libero di commentare nella sezione commenti qui sotto.

STORIE CORRELATE DA VERIFICARE:

Questa pagina è stata utile? si No Grazie per averci fatto sapere! Puoi anche aiutarci lasciando una recensione su MyWOT o Trustpillot. Ottieni il massimo dalla tua tecnologia con i nostri suggerimenti quotidiani Dicci perché! Dettagli insufficienti Difficile da capire Altro Invia
Come bloccare le app UWP in Windows 10
Se sei un genitore, condividi un computer con i tuoi figli o un team manager che vuole che i suoi colleghi si concentrino sul loro lavoro, ci sono sic...
Disabilita i riavvii automatici dopo l'installazione degli aggiornamenti in Windows 10
Windows 10 riguarda gli aggiornamenti. Quando Microsoft ha presentato l'idea di "Windows 10 come servizio", è diventato chiaro che gli utenti non sara...
L'errore 0x8024001e blocca l'installazione della build di Windows 10 Mobile possibile soluzione
L'errore 0x8024001e è uno degli errori più vecchi che interessano l'installazione della build di Windows 10 Mobile. Sfortunatamente, questo bug ha sol...