Windows 10 Build 10586 rimuove le app che non provengono da Windows Store, senza chiedere conferma agli utenti

  • Neil Ray
  • 0
  • 4961
  • 1394

Finora sai che abbiamo parlato di molti problemi causati da Windows 10 Build 10586 o Windows 10 November Update, come è anche noto. Tuttavia, questo non significa che non dovresti installare, poiché apporta anche una vasta gamma di grandi miglioramenti.

In questa storia, però, vogliamo approfondire l'ennesimo problema che è stato segnalato su Reddit ma anche in vari altri luoghi. A quanto pare, ci sono state segnalazioni che dopo l'aggiornamento a Windows 10 build 10586, varie app che non erano state installate tramite Windows Store sono state rimosse da Windows senza chiedere all'utente.

Ci sono parecchi utenti che hanno affermato di essere stati colpiti da questo problema. Un paio sta dicendo che la CPU-Z e le app Speccy sono state rimosse e sembra che il motivo fosse perché causava vari BSOD.

Ovviamente, è piuttosto fastidioso che l'unica soluzione che Microsoft è stata in grado di trovare sia stata rimuovere le app, invece di cercare di capire quale fosse esattamente il conflitto. Dopotutto, non si tratta di malware o spyware e hanno solo lo scopo di aiutare gli utenti di Windows con funzionalità estese. Sebbene questi problemi interessino solo pochi utenti, è comunque fastidioso vedere le app rimosse senza il tuo consenso.

L'aggiornamento da Windows 7 a Windows 8 ha anche causato la disinstallazione delle app, quindi sebbene questo comportamento non sia esattamente nuovo, può essere piuttosto fastidioso per le persone interessate. Un utente lo mette in modo molto esplicito:

Sarebbe andato bene al 100% con un avvertimento. Tuttavia, la rimozione cieca di un'app è davvero una cattiva pratica. So che Win 10 non è realmente utilizzato a livello aziendale come Win 7, ma potresti immaginare se la base di utenti del tuo ufficio avesse improvvisamente rimosso AutoCAD 2013 con un aggiornamento di massa? È una piccola irritazione per noi, ma potrebbe essere disastroso nell'ambiente giusto.

Una soluzione migliore sarebbe per Microsoft bloccare semplicemente le app invece di rimuoverle. Ma ci sono altri utenti che credono che ciò che Microsoft sta facendo li stia effettivamente aiutando:

Ho avuto il blocco del mio sistema a causa di un programma di monitoraggio HW, più di una volta su Win 10. I programmi sono stati rimossi per un ottimo motivo IMO. Core temp ha fatto passare il mio utilizzo della ram a 32 GB in Win 10, ho installato 16 GB. Sì, a meno che il programma non sia specificamente aggiornato con questo sistema operativo in mente, potrebbe causare una perdita di memoria catastrofica o BSOD. Un avviso sarebbe stato carino sì, ma se eseguissero solo uno script che rileva automaticamente se un'app funzionerà, o forse danneggerà il sistema operativo, dovrebbero passare attraverso migliaia di programmi prima che venga avviato un aggiornamento.

Sei stato colpito da questo particolare problema? E se lo hai fatto, pensi che sia giusto quello che sta facendo Microsoft? Lascia il tuo feedback qui sotto e discutiamo su questo argomento.

  • build di Windows 10



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Gli articoli più interessanti e utili dal mondo della tecnologia
Suggerimenti pratici, articoli più recenti e ultime notizie per migliorare la tua vita tecnologica. Sentiti come se fossi tuo nel mondo della tecnologia moderna